Visitare l’Isola d’Elba, turismo sportivo e culturale

Per gli amanti delle vacanze attive, all’Elba è possibile fare sport o avvicinarsi a varie attività e visitare un’antica miniera

Stampa

L’Isola d’Elba è la terza isola italiana per estensione. Poco distante dalla costa della Toscana e facilmente raggiungibile con traghetti di linea o con barche private, è molto nota per le sue coste e le sue spiagge accoglienti ed organizzate o un po’ più selvagge dove godersi il sole e il mare.
Ma se invece preferite una vacanza più attiva, se amate fare sport o in ogni caso essere in movimento, questo territorio propone molte possibilità.

 

Diving e snorkeling

Grazie a delle coste frastagliate con fondali sassosi, molti sono gli spazi, soprattutto più verso la costa italiana, per potersi dedicare alla subacquea o a del semplice snorkeling.
Il Mandel Diving Center organizza escursioni in 20 luoghi diversi, e per chi è alle prime armi organizza brevi corsi per poter in poco tempo apprendere le basi e avere il battesimo dell’acqua, anche per bambini con istruttori specializzati.
Ma se non vi volete avventurare così in profondità, degli esperti vi guidano e vi illustrano i fondali della zona per qualche ora di snorkeling tranquillo.

 

Bicicletta

Se invece preferite “sgambettare” con le due ruote, sentieri e percorsi sono a disposizione di ciclisti principianti o esperti a Capoliveri.
Il Capoliveri bike park è studiato per fornire un servizio e tutta la sicurezza necessaria per poter pedalare su 5 percorsi e per una lunghezza di oltre 100 km.

 

Visite in miniera

I tempi passati che ritornano sono sempre molto affascinanti, luoghi e mestieri che non esistono più ed una visita ad una vera miniera entusiasma i più piccoli, ma non solo.
La miniera di Calamita, su una delle punte estreme a sud-est poco distante da Capoliveri, è un’escursione perfetta per scoprire come funzionava l’estrazione dei minerali, vedere gli strumenti e com’era la vita dei minatori.

Stampa