fbpx

Visitare la Norvegia, il Paese dei fiordi e dell’aurora boreale

Stampa

Una regione da visitare anche in primavera e d’estate, alla scoperta dei vichinghi, dei fiordi, dell’aurora boreale e del sole di mezzanotte.

Visitare la Norvegia in primavera è scoprire un paese dalle mille risorse. Se vi spaventa un po’ il suo clima, l’estate è la stagione giusta anche per chi non ama il freddo e la neve. Ecco una piccola guida alle sue bellezze, ai suoi luoghi principale e alle sue attrattive da non perdere assolutamente in una vacanza “nordica”.

Le città da vedere

Oslo

Se volete visitare la Norvegia è d’obbligo partire da Oslo, la capitale, la città più grande e popolata della regione. Pur avendo una connotazione molto moderna ha comunque la possibilità di offrire diversi luoghi di interesse. Partendo dalla sede istituzionale, il Municipio, un bell’edificio lineare in mattoni rossi che è però il luogo dove avviene l’assegnazione del premio Nobel per la Pace.
Se invece amate i musei potrete visitare quello di Edward Munch, l’artista famoso per il suo “L’urlo”, oppure la Galleria Nazionale sempre rivolta all’arte moderna. Nel museo Fram vi è la storia delle esplorazioni polari. Per un salto nel passato, il museo delle navi vichinghe appassiona tutti. Per una passeggiata all’aria aperta il Parco di Vigeland (o delle Sculture), famoso per bassorilievi e opere in ferro battuto dell’artista Gustav Vigeland.

Bergen

Bergen è il secondo centro e la sua collocazione costiera la rende unica per conformazione, tra fiordi e piccole isolette è una cittadina che sembra quasi galleggiare sull’acqua, il caratteristico quartiere di Bryggen è patrimonio UNESCO.

Tromsø

La cittadina di Tromsø ha la similitudine con Bergen di essere una città composta da pezzetti di terra uniti da ponti, ma la sua collocazione all’interno del circolo polare artico le da il privilegio di essere un posto dove poter ammirare l’aurora boreale e il “sole di mezzanotte”. Questi fenomeni naturali così unici e particolari che solo per questi vale la pena visitare la Norvegia.

La natura da vivere

Isole Lofoten

Per apprezzare al meglio questa terra d’acqua, una visita alle Isole Lofoten, un piccolo paradiso composto da piccoli villaggi ancora molto semplici e dove oltre al turismo è il merluzzo la risorsa principale a cui è anche dedicato un museo.

Isole Svalbard

Altre isole da ammirare sono le Isole Svalbard, le terre abitate più a nord del mondo, sono piccoli fazzoletti di terra del Mar Glaciale Artico e sono una “terra di nessuno”, non servono permessi per risiedervi ma sono un luogo molto duro, con temperature polari, non esistono alberi e strade di collegamento tra i vari insediamenti. Vi è la banca genetica dei semi, la conservazione per tutelarne la presenza anche a causa di eventi estremi, e vi contribuiscono i paesi di tutto il mondo.

Capo Nord

Capo Nord, se volete visitare la Norvegia, è idealmente il punto più a nord d’Europa, anche se ciò non è vero ma fissare in questo luogo è unicamente un simbolo (come accade anche per il Capo di Buona Speranza), rimane però tutto il fascino e la rappresentazione del globo in metallo per indicare un punto importante del mondo è uno dei luoghi più visitati della Norvegia.

Stampa