Natale in Veneto: le mostre più belle da visitare

Venezia, Jesolo, Padova, Treviso, Castelfranco, Rovigo, Vicenza: ecco tutte le mostre di Natale in Veneto

Stampa

Con il Natale alle porte le nostre città cambiano d’abito: lucette, bancarelle, musica, profumi, e nei casi più fortunati addirittura qualche fiocco di neve!
Abbiamo raccolto qui una serie di idee per prendersi una pausa dal freddo della città rimanendo in città, tutte le mostre più belle aperte nelle prossime Festività.

In Veneto ce n’è davvero per tutti i gusti, tra manifestazioni fresche di inaugurazione ed altre giunte ormai a fine percorso: sono, tra l’altro, un’ottimo idea per un regalo di Natale davvero originale!

Mostre a Jesolo

Quando si dice Jesolo si pensa all’estate, alle feste e agli aperitivi in spiaggia; in pochi sanno invece che Jesolo sa essere magica anche d’inverno.
Qui, allo Spazio Aquileia 123, è stata da poco inaugurata una grande mostra dal titolo “EGITTO. Dei, faraoni, uomini”: accanto alle teche blindate che accolgono i reperti concessi dal Museo del Cairo e da altri musei di mezzo mondo, sono proposte fedeli riproduzioni, scenografie e sofisticate installazioni tecnologiche, a comporre un itinerario molto coinvolgente per gli amanti dell’affascinante terra dei faraoni.

Mostre a Venezia

Venezia, che già di per sè è uno spettacolo a cielo aperto che merita di essere visitato anche in questa stagione, ospita alla Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro la mostra “Memoria e Progetto GUIDO STRAZZA PER CA’ D’ORO”, un sottile gioco di assonanze tra gli antichi “marmi” della Ca’ d’Oro e le creazioni dell’artista contemporanea Guido Strazza.

Mostre a Padova

Ma torniamo nell’entroterra veneto, precisamente a Padova nel Palazzo del Monte di Pietà, dove gli amanti dello scienziato più rivoluzionario della storia troveranno pane per i propri denti alla mostra “RIVOLUZIONE GALILEO. L’arte incontra la scienza”, che vi farà vivere un grande viaggio nell’arte moderna.

Mostre a Rovigo

Doppio appuntamento a Rovigo, uno al Roverella e l’altro a Palazzo Roncale.
Il primo è una mostra dal titolo “SECESSIONE. Monaco Vienna Praga Roma. L’onda della modernità”, che evidenzia differenze, affinità e tangenze dei diversi linguaggi espressivi nel primo vero scambio culturale europeo; il secondo si chiama “I capolavori dei Concordi” e accoglie le opere della Pinacoteca dei Concordi, una raccolta d’arte importantissima che racchiude in sé alcuni capolavori dei grandi maestri della pittura italiana: dal gotico, a Bellini e ai belliniani, dai Fiamminghi al Cinquecento veneto, dai pittori della realtà, dalla pittura di paesaggio ai pitocchi, arrivando ai ritratti e ai pittori della Venezia del Seicento.

Mostre a Treviso

A Treviso, alla Fondazione Benetton Studi Ricerche, “LOTTERIE, LOTTO, SLOT MACHINES. L’azzardo del sorteggio: storia dei giochi di fortuna”, una mostra sulla complessità di un fenomeno sempre di straordinario rilievo nella nostra società. Un argomento un po’ insolito per una mostra ma che invita a riflettere.

Mostre a Castelfranco Veneto

Spostandoci a Castelfranco Veneto troviamo una mostra dedicata all’artista a cui questo paese diede i natali: Giorgione. La mostra dal titolo “LE TRAME DEL GIORGIONE” racconta tre secoli di grande storia dell’arte e del costume, dal Giorgione al Tiepolo, passando per Tiziano e tanti diversi protagonisti della storia dell’arte veneta.

Mostre a Vicenza

Ma eccoci a Vicenza, alla mostra più visitata del momento, che fino all’8 aprile 2018 rimarrà alla Basilica Palladiana, nel cuore del centro storico, sotto un cielo di luci. “VAN GOGH. Tra il grano e il cielo” racconta un tema attentamente focalizzato, un filo conduttore di grande suggestione: le lettere scritte dal pittore. Goldin torna in Basilica con una monografica su Vincent Van Gogh che non si era mai vista, non solo in Italia.

 

Il nostro consiglio è di regalarvi una domenica dall’atmosfera natalizia in alcune di queste città venete, concedendovi una visita in una di queste mostre: l’arte, come il Natale, fa bene al cuore!

Stampa