fbpx

Terme ed iniziative solidali: QC Terme a favore dei più deboli

Stampa

Le terme sono da sempre considerate una fonte naturale di benessere e cura per il proprio corpo. Una lunga tradizione ci lega alle cure delle acque e dei trattamenti termali ed il territorio italiano è fortunatamente ricco di risorse e strutture che possono soddisfare ogni nostra esigenza, con strutture all’avanguardia ed in zone e contesti territoriali di notevole interesse turistico.

QC Terme spas and resorts, in questo particolare momento di difficoltà del nostro Paese, ha voluto essere vicino alle famiglie ed alle persone in difficoltà. QC Terme offre il suo contributo ad iniziative solidali sui territori nei quali è presente con i propri hotel, centri benessere e termali.

A sostegno delle fasce più deboli

Per QC Terme “presenza sul territorio” non significa solo sviluppo e creazione di opportunità di lavoro ma anche partecipazione, senso di appartenenza e mutualità.” Ha dichiarato Andrea Quadrio Curzio, Amministratore delegato del gruppo. “Per dare concretezza all’attenzione che la nostra azienda ha verso i territori in cui siamo presenti. Abbiamo selezionato realtà molto attive nelle comunità locali e impegnate nel sostegno delle fasce più deboli e più a rischio della popolazione: disabili, anziani, bambini, malati gravi e famiglie bisognose.”

A queste associazioni” – continua Andrea Quadrio Curzio – “andrà il nostro contributo per progetti legati alle emergenze dovute al COVID19. Pertanto, parlare di benessere e miglioramento della qualità della vita delle persone senza fare oggi qualcosa di concreto per chi ne ha davvero bisogno nei luoghi in cui si è sviluppato il nostro progetto aziendale sarebbe più che mai un controsenso.”

Progetti  sostenuti dal gruppo QC Terme in Italia:

San Pellegrino Terme: Cooperativa Sociale “In Cammino”

L’associazione opera per la gente della Valle Brembana offrendo servizi per famiglie, bambini e adolescenti, persone con disagio mentale, anziani e disabili.

Progetto: Raccolta fondi per l’acquisto di dispositivi (tra cui mascherine, occhiali di protezione, camici) per la protezione del personale della Cooperativa incaricato di prestare cure domiciliari, sanitarie e sociali a malati terminali, con patologie gravi e persone prive di rete familiare.

Bormio: Associazione “Insieme per Vincere”

L’associazione opera con il compito precipuo di sostenere le esigenze dei malati oncologici della Valdidentro e delle loro famiglie. Nel corso degli anni è stato attrezzato il day hospital oncologico presso l’Ospedale Morelli di Sondalo, comprato il pulmino che quotidianamente trasporta i malati a Sondrio per la radioterapia, acquistato un nuovo ecografo ed implementati alcuni servizi a beneficio dei malati.

Progetto: Acquisto diretto di materiali di prima necessità da destinare all’Ospedale Morelli di Sondalo, in prima linea per la lotta al Covid19 in Valtellina.

Roma: Associazione “La Misericordia” di Fiumicino

La Misericordia di Fiumicino opera con l’obiettivo di sostenere le fasce più deboli della locale popolazione con particolare attenzione agli anziani ai e giovani, offrendo loro un luogo d’incontro, sostegno e spazi di  ggregazione.

Progetto: Raccolta fondi per l’acquisto di generi alimentari destinato a circa 1.400 persone in stato di forte povertà che abitano a Fiumicino.

Milano: “L’Abilità” Associazione Onlus

L’associazione opera con l’obiettivo di promuovere la crescita del bambino con disabilità, attraverso attività di gioco, educative e di abilitazione, favorendone il miglioramento del contesto di vita, la serenità familiare e l’inclusione scolastica e sociale.

Progetto: l’emergenza sanitaria ha causato la perdita di oltre 2.500 ore di attività educativa costringendo i genitori a farsi carico di tutta la fatica della cura, senza punti di riferimento e momenti di sollievo. Il progetto “Right box” vuole consegnare a circa 200 famiglie una scatola che contiene giochi e attività adatte alle abilità dei bambini e nata dalle indicazioni degli educatori, per offrire loro un supporto immediato e competente.

Milano: Fondazione Archè

La fondazione nasce per rispondere all’emergenza dell’HIV pediatrico. Oggi accompagna i bambini e le famiglie vulnerabili nella costruzione dell’autonomia sociale, abitativa e lavorativa offrendo servizi di supporto e cura.

Progetto: la risposta all’emergenza Covid-19 si articola innanzitutto con la messa a disposizione dei Servizi Sociali di alcuni monolocali della nuova Corte di Quarto. Con l’obiettivo di accogliere sia persone che hanno necessità di isolamento, sia i medici dell’ospedale Sacco. Inoltre vengono attivati sia un servizio per spesa e farmaci a domicilio che il monitoraggio continuo delle famiglie in situazioni critiche per la perdita del lavoro e con conseguenti bisogni economici urgenti.

Torino:  Associazione Cooperativa Edu Care

La cooperativa sociale dal 2011 offre servizi territoriali e residenziali per giovani famiglie, anziani e disabili, realizzando attività di appoggio educativo, culturale, ricreativo e assistenziale.

Progetto: Casa Combo, è l’idea di trasformare un ostello in una struttura d’accoglienza per i bambini e i ragazzi con i genitori ricoverati in ospedale. Gli ospiti verranno seguiti da uno staff di educatori e psicologi con l’obiettivo di costruire una routine, tra didattica a distanza, videogiochi, laboratori creativi e web radio.

Pré-Saint-Didier:  Fondazione Comunitaria della Valle d’Aosta Onlus

Fondazione che dal 2008, grazie al fondamentale apporto culturale e materiale della Compagnia di San Paolo, raccoglie fondi per destinarli a iniziative e progetti che contribuiscono al miglioramento delle condizioni della comunità della Regione Valle d’Aosta e in particolare delle sue componenti più svantaggiate.

Progetto: promozione di reti di sostegno e interventi a favore di persone fragili, minori e famiglie in situazione di difficoltà nella fase acuta dell’epidemia e nell’immediato dopo-emergenza. Tra questi, l’acquisto e l’immediata distribuzione di cassette di cibo fresco. Al fine di garantire una copertura settimanale di circa 200 famiglie in difficoltà economica sull’intero territorio della Valle d’Aosta.

Pozza di Fassa: Associazione BAMBI

L’associazione dal 2003 si prefigge di aiutare tutti i minori con gravi problemi di salute. Di cui malattie croniche e non, genetiche, degenerative o di qualsiasi altra origine, fisica o psicologica. Oppure con gravi problematiche familiari nelle Valli di Fiemme e Fassa.

Progetto: il progetto “Buoni Spesa”, della durata di 6 mesi, nasce dal bisogno di dare una risposta economica immediata alle difficoltà delle famiglie delle Valli. Già provate da situazioni di fragilità e aggravate dell’emergenza sanitaria ed economica. Sono stati attivati buoni da poter utilizzare presso le “Famiglia Cooperativa” dei vari paesi in base ai componenti della famiglia ed alla situazione economica.

Maggiori Informazioni

www.qcterme.com

 

Stampa