fbpx

Torta d’autunno alla zucca: un dessert vegano e senza glutine

Stampa

L’autunno è la stagione della zucca: perché non approfittarne per stupire tutti i vostri amici, anche quelli più attenti alla dieta, con una torta particolare e davvero facile, vegana e senza glutine?

 

Ingredienti per la base

  • 85 g di burro vegano freddo
  • 200 g di farina senza glutine
  • un pizzico di sale
  • acqua fredda da frigo

Ingredienti per il ripieno

  • 580 g di purea di zucca
  • 85 g di sciroppo d’acero
  • 55 g di zucchero di canna
  • 80 ml di latte di mandorla non zuccherato
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva o olio di cocco
  • 2 cucchiai e ½ di amido di mais
  • spezie (zenzero, cannella, noce moscata e chiodi di garofano)
  • un pizzico di sale marino

Preparazione

Per preparare la base, unite in una ciotola la farina senza glutine, il sale e il burro vegano freddo: aggiungete un po’ alla volta una quantità d’acqua fredda necessaria ad amalgamare il composto, mescolando con un mestolo di legno.

Lavorate con le mani l’impasto ottenuto, formando un disco spesso un paio di centimetri: dopo averlo avvolto per bene in una pellicola trasparente, riponetelo in frigo per almeno 30 minuti.

Nel frattempo preriscaldate il forno a 180°C e iniziate a preparare il ripieno della vostra torta alla zucca vegan e gluten free: unite tutti gli ingredienti sopra elencati nel frullatore e miscelate fino a che non si saranno amalgamati. Provate ad assaggiare e aggiustate gli ingredienti; quando sarete soddisfatte mettete da parte il vostro ripieno.

Riprendete dal frigo il composto per la base, scartatelo dalla pellicola trasparente e posizionate il disco tra due strati di carta forno: usando un matterello fatelo aderire alla forma della vostra teglia, e poi con le mani lavoratela nei bordi per creare lo spazio necessario al ripieno.

Dopo che avrete versato il ripieno sopra la base della torta, infornate a 180°C per circa un’ora: quando la sfornerete la base avrà un colore leggermente dorato, mentre probabilmente il ripieno non sarà ancora del tutto compatto con alcune crepe. Non preoccupatevi: lasciatela raffreddare del tutto, poi copritela e mettetela in frigo dove si fisserà definitivamente. Occorrono 5-6 ore, meglio se tutta la notte.
Il gioco è fatto: servitela con la panna montata vegan (o panna di cocco) e una spruzzatina di cannella o noce moscata.

 

Fonte fotografica: minimalistbaker.com/

Stampa