ANDY WARHOL. L’alchimista degli anni Sessanta, una mostra itinerante in Puglia

A dal 09.05.2019 al 24.11.2019

Un’interessante mostra sarà ospitata dal 09 maggio al 24 novembre 2019 in tre location pugliesi, per ripercorre attraverso numerose opere il mondo creativo dell’artista.

Stampa

Al termine dell’esposizione nella Reggia di Monza, Andy Warhol. L’alchimista degli anni Sessanta si sposterà in tre città a vocazione turistica della Puglia.
I comuni di Martina Franca, Mesagne ed Ostuni, infatti, ospiteranno in altrettanti maestosi e suggestivi palazzi le opere del padre della Pop Art, per dar così vita ad una mostra itinerante di 140 opere, di uno dei maestri novecenteschi che meglio è riuscito a rappresentare attraverso il suo lavoro la società contemporanea.

Un percorso espositivo suddiviso in varie sezioni ma che nel suo complesso ha l’intento di far riflettere su ciò che hanno significato gli anni 60′ e sulla portata sociale di tale epoca. Un viaggio alla scoperta del mondo creativo dell’artista attraverso le opere più iconiche della sua arte, per comprendere come è riuscito a trasformare la realtà nella sua espressione più alta. Capolavori che spaziano da serie dedicate a Marylin Monroe, Jackie e John Kennedy, alla serigrafia fotografica riguardante oggetti del consumismo contemporaneo, a cover che testimoniano la passione di Warhol per la musica, ad, infine, testi che analizzano la sua testimonianza riguardante la rivoluzione sessuale dell’epoca.

L’itinerario della mostra prevede una sezione dedicata alla terra pugliese, chiamata Puglia Pop, per sottolineare il legame tra l’arte di carattere internazionale e gli artisti locali; il percorso include, inoltre, un’inedita esposizione dei gioielli ideati da Armando Tanzini con l’aiuto di Warhol, per concludersi con la proiezione del film riguardante il  viaggio che ha compiuto l’artista nel mese di maggio del 1982 per spostarsi da New York a Cape Code.

“In questa esposizione – prosegue Vanni – viene analizzata non solo la figura dell’artista ma anche il rapporto con la società dei consumi e l’evoluzione della cultura americana attraverso una selezione di opere della sua vastissima produzione, affiancate a quelle meno note. La Pop Art di Andy Wharol, come diceva egli stesso, “è amare le cose”. Adoro l’America…le mie immagini rappresentano i prodotti brutalmente impersonali e gli oggetti chiassosamente materialistici che sono le fondamenta dell’America d’oggi. E’ una  materializzazione di tutto ciò che si può comprare e vendere, dei simboli concreti ma effimeri che ci fanno vivere”.

Maurizio Vanni – il curatore della mostra

La visita pugliese alla scoperta del mondo di Andy Warhol è anche l’occasione giusta per scoprire le bellezze e gli altri musei presenti nei territori coinvolti. Puglia Walking Art, ovvero un gruppo di giovani esperti nel campo dell’ospitalità e del turismo pugliese, offre numerosi e variegati percorsi esperienziali di arte, natura, tradizioni culinarie, nell’ottica del “turismo lento”, attraverso il supporto di tecnologie innovative e laboratori per bambini.

Dove:

  • Casa della Musica di Ostuni
  • Palazzo Ducale di Martina Franca
  • Castello Normanno Svevo di Mesagne

Informazioni:

http://www.pugliawalkingart.it/

Stampa