Bellwald, un comune patrimonio dell’Unesco in Svizzera

Stampa

“Villaggio sotto la montagna” è il significato originale di questa località nel Vallese è ricca di attrazioni e attività sportive e culinarie

Bellwald il tipico villaggio Vallese

Continua il nostro viaggio alla scoperta del cantone Vallese, dall’Altesch Arena ci siamo spostati con il treno, al fantastico villaggio di Bellwald. Questa perla montana si trova nella regione Jungfrau-Aletsch-Bietschhorn, patrimonio mondiale dell’UNESCO, che si può raggiungere sia in macchina che con la storica funivia situata alla stazione di Fürgangen.

Un documento del 1374 suggerisce che il nome Bellwald in origine designava la cima di una vicina montagna che in seguito passò a indicare la località principale. Il villaggio è completamente in legno dominato al centro dalla chiesa parrocchiale cattolica delle Sette Gioie di Maria, molte delle abitazioni che troviamo ancora oggi sono state trasformate da vecchi magazzini costruiti nei tempi passati per conservare i viveri durante i periodi più freddi, a moderne abitazioni, mantenendo però lo stile esterno con forti richiami all’architettura alpina.

Bellwald nel corso degli anni si è trasformata in una nota stazione sciistica nel Vallese il suo territorio si estende dai 1600 ai 2560 metri sopra il mare e offre più di 31 km di piste. Sulle piste si gode di un meraviglioso panorama dal quale si ammirano diverse vette che raggiungono i 4.000 metri, come il Cervino, il Weisshorn e la Punta Dufour. Le piste sono di vario tipo e alla portata di tutti: dai meno esperti ai veri professionisti dello sci. Il comprensorio sciistico è infatti costituito tanto da piste “difficili” quanto da piste larghe e meno ripide destinate per esempio a coloro i quali desiderano sciare in tranquillità oppure praticare la tecnica del carving. Il freeride qui è di casa grazie tanto alla posizione geografica favorevole quanto all’altitudine, che offre importanti nevicate in tutto l’arco della stagione che arriva tranquillamente fino al mese di aprile.

Dove alloggiare

Se desiderate avvalervi di una struttura moderna e confortevole allora potete optare per uno dei migliori alberghi della zona: il The Onya Resort & Spa, inaugurato a gennaio 2017. La struttura a 4 stelle trova la propria collocazione proprio in fronte ad una foresta con sentieri escursionistici. Non possono mancare ovviamente dotazioni quali il centro fitness, un’importante piscina coperta, sauna, hammam, vasca idromassaggio e cabina a infrarossi.
Le camere sono moderne e dotate di tutti i comfort e la spa, dopo una giornata di sci, vi aiuta a recuperare dalle fatiche fisiche.
La cucina offre sia le tipiche specialità vallesane ma anche una ottima cucina gourmet con rivisitazioni personali dello chef. Caratteristica è la possibilità di mangiare sushi ad oltre 1.600 m di altitudine. Questa opportunità viene da un’attenta ricerca dei fornitori che sono in grado di recapitare pesce fresco con costanza ma soprattutto in tempi brevi.

Attività da svolgere

Come sempre la montagna offre un’ottima scelta con le attività sportive: nei mesi invernali, oltre al classico sci, lo snowboard ed il carving, è possibile fare delle lunghe passeggiate all’interno dei boschi mediante l’uso delle ciaspole, mentre in estate bastano un paio di scarpe da trekking per camminare in tutta sicurezza all’interno dei numerosi percorsi che si districano tra le fitte foreste che circondano il paese.
Anche gli amanti della bicicletta possono trovare nella zona una destinazione di tutto interesse in quanto sono presenti numerosi sentieri ben curati che permettono a chiunque di praticare escursionismo su ruote in tutta sicurezza.
Bellwald è diventata parte di quei villaggi dalla filosofia svizzera: “Diamo il benvenuto alle famiglie” dove i bambini sono al centro delle attività organizzate dalla municipalità. Imperdibile è la gara di slittino che viene organizzata ogni anno in occasione del carnevale.

Stampa