Marche, i 5 borghi più belli del maceratese

Stampa

Le Marche, area ricca di cultura e di natura, di panorami e di storia, ha sul suo territorio bellissimi borghi antichi da visitare almeno una volta nella vita!

Marche, terra di spiaggia e di mare ma anche dal paesaggio collinare splendido, con terre coltivate, terrazze e con molti dei borghi classificati nella top ten dei 100 più belli d'Italia. Ben 10 sono nella zona del maceratese e tra questi ne vanno assolutamente visitati almeno 5 che per loro caratteristiche racchiudono in sé storia, arte, cultura e tradizioni di questa area ricca anche di paesaggi, gastronomia, prodotti pregiati e senza nulla da invidiare a luoghi più fnoti.

San Ginesio

E' il borgo più bello in provincia di Macerata. Mantiene le classiche caratteristiche medioevali, con le mura fortificate a difesa, accessi tramite delle porte ed una piazza attorno a cui si svolgeva tutta la vita giornaliera. Ben conservata, con portici, il palazzo del Governo che ora è diventato sede del Comune, la chiesa di San Francesco e altre case ancora con i muri dell'epoca. La vista da buona parte delle mura copre tutti i Monti Sibillini sino al Conero con declivi e colline a perdita d'occhio. E' ormai meta di turismo inglese che trova il luogo meno “rumoroso” rispetto alla vicina Toscana

Sarnano

Anche questa cittadina è piacevolmente arroccata su di una collina. Sede di una rinomata rievocazione storica, ha la struttura tipica del Medioevo con al centro la piazza principale su cui si affaccia il Palazzo del Podestà, il Palazzo dei Priori e la Chiesa di Santa Maria. Il resto delle costruzioni sono tutte piccole, molto vicine generando dei graziosi vicoli e tutte in cotto, donando quel gradevole colore caldo.

Cingoli

Chiamato anche il “Balcone d'Italia”, grazie alla sua posizione, è un borgo famoso per la sua cattedrale e per il Museo Archeologico perchè la storia ha lasciato reperti molto più antici del Medioevo. Nel centro troviamo anche esempi architettonici rinascimentali e barocchi con palazzi appartenuti alle più importanti e ricche famiglie della zona che hanno dato anche i natali a Papi e artisti.

Matelica

Ultimo ma non per importanza è il borgo di Matelica. Circondato dalle mura quattrocentesche ha una piazza con una fontana ottagonale. Su questa si affacciano palazzi dal notevole valore architettonico come il Palazzo del Governo con la torre civica annessa, il Palazzo degli Ottoni dove ora ha sede la pinacoteca e la relativa loggia dove all'epoca si commerciava in lana. Da questio edifici medioevali si passa al Palazzo Piersanti rinascimentale ed al Teatro Piermarini (lo stesso architetto della Scala di Milano).

Montecassiano

Piccolissimo borgo con ancora la struttura di una piccola fortezza, con ancora intatta la porta ove era posizionato il ponte levatoio, le mura con i merli e le feritoie per il posizionamento delle armi. All'interno due piccole chiese ed il Palazzo dei Priori con vari rimaneggiamenti nel corso dei secoli.

Stampa