fbpx

Montagnana: Hostaria San Benedetto è il miglior ristorante del territorio

Stampa

Il magazine “Con i piedi per terra” ha assegnato il premio per il miglior ristorante del territorio del 2017 al locale di Montagnana Hostaria San Benedetto. Tra i motivi che hanno portato alla scelta vi sono il rispetto della stagionalità e la rielaborazione della tradizione con fantasia e creatività.

L’Hostaria San Benedetto di Montagnana ha ricevuto il riconoscimento come miglior ristorante del territorio del 2017, istituito dal magazine “Con i piedi per terra”. I proprietari Gianni Rugolotto e Laura Borghesan hanno festeggiato l’arrivo del premio con una serata di gala con cena a base di piatti tipici.

L’Hostaria San Benedetto, quindi, succede nell’albo d’oro al ristorante La Torre di Monselice. Venerdì 9 febbraio il magazine “Con i piedi per terra ha assegnato il premio “Cucina – Identità del territorio” al bel locale gestito da Gianni Rugolotto e Laura Borghesan (ai quali da qualche anno si affianca anche il figlio Federico) per essere risultato il migliore fra quelli recensiti dal magazine nella rubrica “La recensione” curata dal giornalista Renato Malaman.

L’Hostaria San Benedetto di via Andronalecca, aperto nel 1988 da Gianni e Laura, ha ottenuto i voti più alti nella pagella redatta dal critico enogastronomico nel magazine “Con i piedi per terra” dal giornalista Renato Malaman, tra i sei selezionati quest’anno. Il giornalista nel corso del 2017 ha visitato e raccontato sei ristoranti di Bassa Padovana, Basso Veneziano e Polesine, evidenziandone la storia, valutandone i piatti e la proposta complessiva. Anche in un’ottica di rispetto delle tipicità locali, delle tradizioni e della storia del territorio.

Da qui l’idea di un premio basato sul rispetto dell’identità, premio che è arrivato alla seconda edizione. Nel 2017 a meritarsi la targa con l’Alberello, che il simbolo del magazine, era stato il ristorante La Torre di Monselice, di Norberto Gallo e Franca Borin, altra sosta gourmet storica della Bassa Padovana. A portare in alto il punteggio dell’Hostaria San Benedetto sono stati, appunto, il convinto impiego in cucina di prodotti tipici (come il Prosciutto Veneto Euganeo-Berico Dop) e materie prime locali, il rispetto della stagionalità, la rielaborazione della tradizione secondo fantasia e creatività, il livello e la qualità dell’accoglienza, l’abbinamento azzeccato dei vini e, ovviamente, il rapporto qualità prezzo. La serata di premiazione ha visto la presenza dei principali giornalisti enogastronomi del territorio.

Stampa