fbpx

Le Ville Venete e la Riviera del Brenta

Stampa

Un week end con crociera sui navigli del Brenta alla riscoperta dei fasti dell’antica nobiltà veneziana

Ai tempi della Repubblica di Venezia i ricchi signori si recavano periodicamente nell’entroterra per  far visita ai propri possedimenti e verificare lo stato dei lavori sui campi. Il flusso delle merci avveniva da Padova fino alle porte di Venezia, e viceversa, sfruttando una serie di canali e dighe che ingegnosamente costruite lungo il fiume Brenta, per superarne gli 8 metri di dislivello.
Con il passare del tempo le visite dei signori nell’entroterra si fecero sempre più frequenti, sino a diventare una vera e propria moda il trascorrere dei lunghi periodi di vacanza nella propria villa di campagna.

Con il passare del tempo i navigli del Brenta diventarono una autentica strada delle meraviglie, nelle cui acque si ancor oggi si specchiano fiere le dimore dei signori più potenti di Venezia, ville progettate dai più famosi architetti del tempo e decorate dai più importanti artisti. La dimora di campagna divenne presto il luogo di villeggiatura dove soggiornare con la propria corte ed ospitare gli amici, dedicandosi alle arti ed allo svago. La vacanza in campagna dei nobili era scandita da feste religiose e riti contadini: il 3 giugno, giorno di S. Antonio, ci si recava a Padova per onorare il Santo e si rimaneva nella villa di campagna sino all’11 novembre, il giorno di San Martino dedicato alla festa della venemmia.
Percorrendo il naviglio del Brenta nel tratto compreso da Stra sino a Malcontenta si possono ammirare le ville che si specchiano ancora bellissime, fiere e un po’ malinconiche nelle acque del Brenta, opere di architetti illustri  e decorate da insigni pittori come lo sono Villa Pisani “La Nazionale”, Villa Widmann Foscari Rezzonico, Villa Foscari “La Malcontenta”.

La riviera del Brenta con le sue bellissime ville, si presta come meta ideale per un week end di cultura e relax. Si comincia con la visita a Villa Pisani di Stra, per poi proseguire a metà mattinata con una crociera fluviale che ripercorra i tragitti dell’antico burchiello. Così si chiamava l’ umile imbarcazione di legno che trasportava le merci dal mare all’entroterra e viceversa (con il traino da parte dei cavalli quando andava controcorrente) che ad un certo punto venne attrezzato con alcune poltrone ed adattato al trasporto delle persone, trasformandosi ben presto nel mezzo prediletto dai nobiluomini veneziani per recarsi nell’entroterra.

Oggi ci sono diverse compagnie fluviali che offrono la possibilità di ripercorrere le antiche vie del burchiello. Nel nostro caso abbiamo avuto una piacevole esperienza a bordo di una motonave di Delta Tour, con partenza da Stra e navigazione fino a Malcontenta. Il tema del percorso è già un programma La Riviera del Brenta e le Ville Venete: l’antico percorso del burchiello ed inizia con la visita guidata alla magnifica villa Pisani, per continuare con villa Widmann ed infine l’arrivo a Malcontenta e la visita alla relativa villa. Durante la navigazione una guida illustra le principali bellezze architettoniche e narra le vicende storiche dell’antica Repubblica di Venezia, al conntempo vengono serviti un aperitivo ed il pranzo completo a base di pesce, cucinati secondo la tradizione del luogo, ottima frutta, bibite, vino e caffè.
Sarà stata la bella giornata primaverile, le meraviglie che abbiamo visto, sarà stato il clima a bordo molto giocoso con  personale attento e professionale, quest’esperienza di navigazione fluviale si è rivelata davvero indimenticabile e la raccomando a chi vuole conoscere ed esplorare uno degli angoli più belli d’Italia.

Se pensate di fare la crociera lungo la riviera del Brenta organizzate anche un pernotto al termine della giornata nei pressi dell’entroterra veneziano: vi permetterà di ritornare sui vostri passi il giorno successivo per ammirare con calma le ville minori che costeggiano il fiume e godervi il paesaggio, meglio ancora se in bicicletta e con una buona guida del territorio.
La nostra giornata alla ri-scoperta delle meraviglie della riviera del Brenta si è conclusa con un pernotto presso l’Hotel Villa Franceschi di Mira, un bellissimo esempio di hotel a 5 stelle in villa cinquecentesca circondata da un magnifico parco.
Ad attenderci un ambiente elegantemente curato ed il calore e la cordialità della famiglia Dal Corso, che da due generazioni esercita con passione l’arte di accogliere l’ospite e farlo sentire come fossea casa propria. Annesso il rinomato e premiato ristorante La Margherita, noto per i suo piatti a base di pesce e per l’ottima selezione di vini.

Ultima nota interessante, per gli appassionati di shopping ci troviamo nel distretto calzaturiero ed in zona si trovano gli outlet di alcune note firme di calzature di lusso, tra cui ricordiamo Renè Caovilla e Ballin.

 

Per info su questo itinerario
Delta Tour navigazione turistica www.deltatour.it – 0498700232
Hotel Villa Franceschi www.villafranceschi.com – 0414266531

Ivana Gabriella Cenci

Stampa