fbpx

Costa Azzurra, itinerario da Mentone a Saint Tropez

Stampa

Luogo rinomato per il suo clima molto mite anche in inverno, è un susseguirsi di centri abitati dove, oltre alle spiagge, è possibile scovare piccoli angoli meravigliosi

La Costa Azzurra è una delle destinazioni vacanziere più modaiole e rinomate della Francia. Confinante con l’Italia ha un clima estremamente mite che ha permesso lo sviluppo turistico di questi piccoli centri molto caratteristici e di un lussuoso principato.

Mentone
E’ il paese dei limoni. Questo piccolo borgo dalle case basse e dai colori del sole con piccoli vicoli che portano tutti al mare. E’ graziosa con la sua architettura barocca di cui esempi migliori sono al Basilica di San Michele Arcangelo (Saint Michel Archange) e la Cappella dei Penitenti Bianchi (Chapelle des Penitens Blancs). Vi è anche il Museo di Jean Cocteau con molti pezzi dell’artista soprattutto ceramiche e arazzi. Questo piccolo paese ha, grazie anche al clima, ha molti giardini, quello Botanico, il Fontana Rosa, il Parc du Pian con molti ulivi e il Jardin de Villa Maria Serena e il Jarden de la Serre de la Madone. E finite le visite, tutti in spiaggia, ve ne sono diverse dal ciottolato alla sabbia

Montecarlo (Principato di Monaco)
E’ il regno del lusso. Questo principato vive grazie ai residenti che possiedono grossi patrimoni, ma oltre a grattacieli e ville lussuose, il casinò e la sfilata di auto prestigiose, vi sono anche molti angoli graziosi e vivibili da tutti nella zona centrale come la fontana e i giardini di fronte al casinò e la passeggiata lungo il porto. Una visita esterna (ed anche interna solo in alcuni periodi) al palazzo reale dei Grimaldi è d’obbligo, da qui ci si sposta poi attraverso le vie e viuzze della città vecchia alla visita della Cattedrale dove vi sono sepolti tutti i reali della casata. Se poi volete ammirare la città vecchia basta salire ai Giardini Esotici, da cui si ammira una splendida vista.

Nizza
Da ammirare la cattedrale ortodossa di Saint Nicolas, molto simile a quella di San Basilio a Mosca, anche internamente per le sue opere di pregio. Si deve poi vedere la piazza principale intitolata a Place Massena, con i suoi bei palazzi ottocenteschi che vi si affacciano e la grande fontana con un enorme giardino  Albert 1er. E’ poi gradevole entrare nella città vecchia, tra i vicoli si respira la vera aria cittadina, tra negozi e caffè. Per gli amanti dell’arte molto interessante è il Museo d’Arte Moderna e di Arte Contemporanea (MAMAC). Si può anche arrampicarsi sino alle rovine del castello che domina la città e da cui si ammira uno splendido panorama della passeggiata che successivamente è possibile percorrere, la Promenade des Anglais.

Antibes
Piccolo centro con anche il paese di Juan Les Pins, rinomato luogo turistico marino ha anche un museo dedicato a Picasso che qui soggiornò, il museo di Peynet e dei suoi personaggi “i fidanzatini” e un ambiente decisamente accogliente.

Cannes
La città del “cinema” ma anche del lusso. Sulla falsa riga del Principato di Monaco, a Cannes si concentrano alberghi e rosort di gran lusso e la Croisette è tra le più belle passeggiate al mondo che costeggia il mare e il Carlton, hotel luxury, la più bella costruzione liberty della città. Ma come le altre cittadine, meraviglioso è il Suquet ovvero la città vecchia, un insieme di strade e stradine tra sali-scendi e arrivando sino alla Torre Medioevale godrete di un panorama su tutto il paese sottostante. Qui è il regno dello shopping e non solo quello di lusso ma protrete trovare tutto per tutte le tasche.

Saint Tropez
Città per i vip più riservati (che in passato vi si rifugiavano lontani dalle luci di Cannes) soprattutto francesi, con una bella passeggiata, è riconoscibilissima per i suoi colori pastello che però divagano negli arancioni e nei caldi rossi. Molto raccolta e romantica, il vecchio quartiere dei pescatori La Ponche ha mantenuto un fascino d’altri tempi, Da vedere la Chiesa e la Cappella della Misericordia in stile rinascimentale e barocco italiano. La Maison des papillons è un museo dedicato alle farfalle custodendo ben 4500 esemplari diversi.

Stampa