Quando andare e cosa vedere nelle Isole di Capo Verde

Stampa

Ben 10 isole compongono il selvaggio arcipelago di Capo Verde, situato a soli 600 km dalle coste dell’Africa, all’altezza del Senegal e poco più a sud della Mauritania.
Brava, Fogo, Maio, Santiago, Santo Antao, Sao Nicolau, Sao Vicente e le più note Boa Vista e l’isola di Sal, tutte collinose e ventose, disposte una accanto all’altra, come le perle di un collier.
Per raggiungerle dall’Italia ci si impiega circa 6 ore e le isole più turistiche sono collegate addirittura da voli charter settimanali, comodi e diretti.

Un fascino, quello di Cabo Verde – così si chiama in portoghese, la lingua ufficiale – che è rimasto per molto tempo nascosto facendo sì che, ancora oggi, l’arcipelago mantenga un carattere incontaminato, con i suoi paesaggi variegatissimi, verdi e rigogliosi da un lato ed aridi, quasi lunari, dall’altro.
Le sue coste sono lambite dalle acque turchesi dell’Oceano Atlantico e sicuramente in pochi sanno che Ribeira Grande, a Santo Antao, detiene il titolo di prima città europea nei tropici.

Cosa vedere a Capo Verde? 

Capo Verde è una meta perfetta per il turismo in quanto offre nello stesso Paese esperienze diverse, per tutti  i gusti: le ampie spiagge bianche di Sal e Boa Vista sono ideali per chi cerca relax e tintarella, mentre Santiago è la scelta giusta per gli amanti della storia, con la sua Cidade Velha, deliziosamente coloniale e testimone di un triste passato di schiavitù.
Fogo sfoggia panoramici vulcanici, di gusto primordiale, mentre invece Maio ospita immense saline, un tempo fulcro dell’economia del Paese.

La vera ricchezza di Capo Verde è però la sua gente, nata da una miscela culturale incredibile che ha visto unirsi in uno stesso popolo l’Europa, evidente nella lingua parlata e nell’architettura cittadina, l’Africa, con la sua accoglienza e gioiosa esuberanza, ed il Brasile, che spicca nella musica, in quelle note di salsa e samba che risuonano in ogni angolo dell’arcipelago, coinvolgendo i visitatori ad ogni ora del giorno.

Oltre alle escursioni in quad e pick-up e alla vita da spiaggia, Capo Verde è una destinazione indicata anche per le immersioni, con fondali ricchi e popolosi, il whale watching, specialmente nei mesi di marzo e aprile e per attività sportive come windsurf e kite surf, soprattutto sui versanti di nord-est, i più esposti ai venti alisei.

Il clima dell’arcipelago di Cabo Verde è di tipo tropicale.

Capo Verde, quando andare?

I mesi migliori per visitare l’arcipelago sono quelli da Novembre a Luglio quando la stagione è secca e spirano gli alisei che rendono il mare mosso ma le temperature piacevoli.
La stagione delle piogge va invece da Agosto ad Ottobre, con giornate spesso nuvolose e precipitazioni più frequenti ed abbondanti: è dunque questo il periodo meno indicato per il turismo.

Stampa