Tokyo, cosa visitare in estate

In estate a Tokyo ovunque andiate è l’acqua la vera protagonista. Dagli spazi dedicati all’accoglienza dei turisti, ai menu, ai drink, tutto è ispirato al “goldfish”.

Stampa

Non è il periodo perfetto per girare il Giappone, ma chi ci andrà ora sappia che oltre ad essere una megalopoli Tokyo è anche un fulcro di giardini di straordinaria bellezza. In questa città protagonista è l’acqua ispirata alla simbologia del “goldfish“, che con il suo movimento continuo è per la cultura giapponese simbolo di prosperità e fortuna.

Al Sumida Aquarium tutto è dedicato al fascino dei pesci rossi in un percorso di visita molto suggestivo e dove, fino al 30 settembre, si potrà vedere un’esposizione unica di 23 specie diverse. L’Edorium, che si estende per circa 100 metri è la più grande zona di visualizzazione sul genere nel Giappone. 150 lanterne a forma di pesci rossi e 500 Edo campane Furin renderanno lo spazio una vera e propria festa sociale estiva.

All’Aqua Park Shinagawa invece vengono eseguite una varietà di fuochi d’artificio integrati con il mondo marino. Siamo all’HaNaBi aquarium by NAKED dove per la prima volta in Giappone durante il giorno vengono fatti con i delfini spettacoli con immagini proiettate su una cortina d’acqua a 360 gradi e di una parete perimetrale di 160 metri. Assieme ad essi, pesci rossi e meduse che con i colori illuminato da luci a LED unico e bello sono anche la pena di vedere. Dal 7 luglio al 30 settembre.

Se ci si vuole inoltrare nella cultura del quartiere è possibile rimanere per l’ultimo Sabato e Domenica di ogni settembre al Shinagawa Shukuba Matsuri: un festival per celebrare la tradizione e la cultura di Shinagawa, una zona che ha prosperato come la prima delle 53 stazioni postali della Tokaido. Una serie di eventi di divertimento e attrazioni, tra cui un corteo di cortigiane Oiran glamour, una sfilata di cittadini del periodo Edo premoderno, vengono organizzate in strada, tra cui anche una fiera alimentare di prelibatezze provenienti da tutto il Giappone, una narrazione Tsuji-rakugo, una performance tamburo Taiko, spettacoli foto-storia, lezioni di giocattoli fatti a mano tradizionali.

Per alloggiare nel posto più fresco della città è meglio stare a Nihonbashi: un quartiere antico di Tokyo dove è ancora possibile passeggiare per le strade con lo Yukata, il kimono di cotone leggero, accompagnati dalle lanterne a forma di pesci rossi ascoltando le campanelle che riproducono il suono del vento. A Shiba è appena aperto il nuovo Hotel, il Park Hotel 151, con atmosfere tradizionali in stile ryokan.

 

Info

www.aqua-park.jp/aqua/en/

Stampa