fbpx
Stampa

Un semifreddo adatto a tutte le stagioni, di una dolcezza infinita ma anche salutare grazie alla presenza dell’ananas!

Questo dessert viene così chiamato perché viene proprio dalla Giamaica, terra dove l’ananas la si può raccogliere fresca in ogni momento. Noi ve la proponiamo in chiave italiana, con ingredienti facili, un gusto diverso per un fine cena leggero!

Torta Giamaica

Ingredienti:

  • 1 Pan di Spagna
  • 1 scatola di ananas contenuta nel suo succo naturale
  • 300 gr zucchero bianco
  • 500 ml panna da montare
  • 4 uova
  • 1 bustina vanillina
  • 100 gr mandorle
  • 3 cucchiai Curaçao
  • Zucchero a velo q.b.

Preparazione:

Cominciamo sgocciolando le fette di ananas dallo sciroppo, quest’ultimo ci servirà in seguito quindi non buttatelo. Tagliamo a dadini l’ananas e la mettiamo in una terrina, dove aggiungeremo 50 gr di zucchero e 2 cucchiai di liquore curaçao. Lasciamo a macerare per 30 minuti in modo che la frutta assorba tutto il sapore.
A questo punto prendiamo il nostro pan di spagna, per velocizzare i tempi lo potete acquistare già pronto, e lo tagliamo a fette di circa un centimetro di spessore. Con questi pezzi di pan di spagna andiamo a foderare il fondo del nostro stampo e successivamente lo bagniamo con un po’ di sciroppo d’ananas mescolato ad un cucchiaio di curaçao. Cominciamo a preparare la crema per il ripieno del semifreddo mettendo in una terrina 1 uovo intero e 3 tuorli. Li sbattiamo assieme a 250 gr di zucchero aiutandoci con una frusta elettrica fino a quando non avremo un composto gonfio e quasi bianco. A questo punto, dopo aver montato la panna in una bacinella a parte, incorporatela al composto con delicatezza in modo che non si smonti. Unite la vanillina, i dadini di ananas e un po’ di sciroppo.

Versate il composto nello stampo e livellatelo per bene, poi andate a coprire con le fette di pan di spagna rimaste in modo da chiudere il nostro tortino. Spennellate il fondo con lo sciroppo rimasto e coprite con un foglio di alluminio. A questo punto il nostro dessert dovrà riposare in freezer per 5 ore, in modo che si rassodi e diventi bello compatto.
In seguito tostate le mandorle e tritatele, e cospargetele sul dolce una volta estratto dal freezer. Si consiglia di mangiare freddo con una spolverizzata di zucchero a velo. Ed ecco a voi un semifreddo leggero che con i suoi sapori ci rammenta le terre esotiche!

Stampa