Grand Hotel Imperial, acque termali a Levico Terme

A Levico Terme, in Trentino, c’è il Grand Hotel Imperial. La struttura permette di accedere direttamente alle acque termali. L’Hotel dal fascino storico è ubicato in Valsugana.

Stampa

In Trentino Alto Adige, a Levico Terme sorge il Grand Hotel Imperial. Una struttura storica dal fascino imperiale immersa nel bel paesaggio della Valsugana. L’Hotel a quattro stelle offre la possibilità di accedere direttamente alle acque termali per sfruttarne tutti benefici. Offre il massimo del comfort in un luogo ameno dove si può soggiornare e dedicarsi al relax, al benessere o alle attività sportive proposte nei pressi dei vicini laghi di Levico e Caldonazzo. Il Grand Hotel Imperial con il suo stile imperiale fa tornare indietro nel tempo.
Le acque termali sono il fiore all’occhiello dell’hotel, un’opportunità offerta dalla natura per prendersi cura di se stessi.

Una storia legata ai benefici delle acque termali

?La storia di questo Hotel è legata alle acque termali di Levico e Vetriolo scoperte nel Medioevo durante i lavori in miniera nelle Dolomiti, ed alla ferrovia costruita durante l’impero austro-ungarico che collegava Vienna alla città termale di Levico. L’imprenditore berlinese Giulio Adrian Pollacsek fece diventare la città un importante centro termale costruendo il Grand Hotel Imperial e fondando al tempo stesso la società dell’acqua curativa Levico-Vetriolo.
Inaugurato nel 1900 alla presenza di importanti personalità provenienti da tutta Europa, l’albergo negli anni ha ospitato personaggi illustri tra cui la principessa Sissi che soggiornava qui per curare l’anemia.

Il Parco termale di Levico Terme

Il Grand Hotel Imperial è immerso in un paradiso verde tra i più belli del Trentino: il parco termale di Levico Terme nonché giardino del Grand Hotel Terme. Il parco è stato progettato dall’architetto dei giardini Georg Ziehl di Norimberga che ha dato vita a 15 ettari di paesaggio in stile inglese con alberi di pregio, ampi spazi verdi ed una rete di sentieri dove passeggiare piacevolmente.

L’Anfiteatro

Molto bella da vedere è l’arena interrata a forma di semicerchio con il pavimento a mosaico, circondata da gradinate ascendenti e da alberi e cespugli. L’anfiteatro guarda verso i giardini termale e ospita ricevimenti.

Le camere del Grand Hotel Imperial

Il Grand Hotel Imperial mette a disposizione degli ospiti 81 tra camere e suite. Fra queste la Suite Sissi, tra le più richieste. È possibile rivivere il fascino del passato in tutte le stanze arredate elegantemente e con stile. In alcune camere ci sono elementi d’arredo speciali risalenti al periodo di massimo splendore imperiale degli alberghi all’inizio del ventesimo secolo.

La cucina del Trentino

La cucina dello chef offre piatti tipici del Trentino, preparati con ingredienti di prima qualità. La cucina trentina ha i sapori delle montagne ma anche tradizioni dell’impero asburgico soprattutto nella preparazione dei dolci.
Nelle sere d’estate è possibile rilassarsi sorseggiando un buon drink nella dependance dell’hotel che nella stagione calda apre i battenti con il barbeque. Momenti di piacere non solo per il palato ma anche per gli occhi visto che la piscina e il giardino sono la cornice ideale per passare una piacevole serata.

Due ampie piscine

Due piscine sono a disposizione degli ospiti per mantenersi in forma o semplicemente per fare una nuotata rilassante. Il Grand Hotel Imperial è dotato di una piscina scoperta con giardino dove prendere il sole, una piscina coperta, una vasca idromassaggio, una sauna finlandese, una sala relax con lettini e un angolo tisaneria.

Tempo libero in Trentino

Il Grand Hotel Imperial è il punto di partenza ideale per visitare il Trentino. Si può fare una escursione a Trento e Bolzano per scoprire la cultura di queste città. Non può mancare una visita alle fortificazioni del Trentino, come il Forte Belvedere, il Forte Colle delle Benne o Forte di Busa Verle a sud del lago di Caldonazzo. La maggior parte delle fortificazioni sono aperte al pubblico e la visita risulta piacevole con una passeggiata sulle montagne trentine. Nei dintorni ci sono musei e castelli che offrono non solo un paesaggio mozzafiato ma anche affreschi di una bellezza misteriosa che raccontano le storie dei secoli passati. Non può mancare quindi una gita a Castel Selva, Castel Ivano, Castel Pergine. Sculture e altri affreschi si possono ammirare nelle chiese di San Valentino, del Redentore o Santa Giuliana. Tanta cultura anche alla mostra internazionale Arte Sella, in Valsugana. Il giro del lago di Levico è una cosa da fare assolutamente.
Durante l’estate si possono svolgere diverse attività. Per gli amanti della bicicletta il percorso ciclabile della Valsugana è il posto ideale. 80 chilometri di pista che collega Pergine con Bassano del Grappa. Il percorso si snoda lungo il fiume Brenta e il Lago di Caldonazzo, un piacere per gli occhi. In Trentino ci sono percorsi dedicati anche a chi ama camminare: sentieri tracciati dal CAI conducono attraverso boschi, prati, torrenti, fattorie di montagna e laghi alpini. Non mancano sport acquatici con i numerosi laghi presenti nella zona. Al Lago di Levico si può nuotare, pescare e fare un giro in canoa, corse di drago boat sono attive da alcuni anni. Nel Lago di Caldonazzo si possono praticare vela, windsurf, canottaggio, immersioni.
Levico Terme offre anche campi da golf dove anche i principianti possono seguire dei corsi per avvicinarsi a questo sport. Per i più avventurosi c’è l’Acropark Rio Centa sulle rive del fiume Centa, a 4 chilometri da Caldonazzo. Sentieri e aree pic nic sono indicati a chi non ama arrampicarsi su percorsi sospesi. Il Trentino offre molte opportunità anche in inverno. Chi ama sciare può praticare sci di fondo o sci da discesa sulle grandi piste. La passeggiata sulle ciaspole è possibile grazie agli appositi sentieri. Un evento molto noto in Trentino è la ciaspolata annuale in Val di Non, la corsa sulle ciaspole che attira migliaia di persone. Nel periodo natalizio i mercatini di Levico Terme sono una tappa obbligata, tra profumi e luci del Natale per trascorrere una giornata in armonia.

Le acque termali, tutti i benefici

Le acque curative termali di Levico sgorgano a circa 1600 metri di altitudine. Le fonti di Levico e Vetriolo sono parte del paesaggio della Valsugana e sono meta turistica. L’acqua arriva alla fonte ad una temperatura di 19 gradi e tramite delle condutture arriva direttamente all’hotel. La forza rigenerante dell’acqua di Levico è da tempo impiegata per problemi dermatologici e disturbi ginecologici, nei disturbi del sistema muscolo-scheletrico e nel sistema respiratorio. L’acqua forte di Levico è antinfiammatoria e disinfettante, stimola la circolazione e favorisce le funzioni corporee. Inoltre è usata con successo per curare stress e paura.

Come arrivare al Grand Hotel Imperial

In auto:
Autostrada italiana del Brennero, la A22 a pedaggio. La A22 attraversa l’Alto Adige e il Trentino, attraversa la A4 (Milano-Venezia) e sfocia nella A1 (Milano-Napoli).
Lasciate la A22 al casello di Trento Centro. Prendete la strada statale SS47 in direzione Padova-Venezia fino al paese di Levico Terme.
Prendete la 3a uscita alla rotatoria e seguire via Brenta attraverso la città, che diventa poi Via delle Caserme. Alla fine della strada svoltate a sinistra e subito a destra in Vicolo Fosse. Girate a destra in via Roma, da cui poi diventa via Silva Domini. Dopo circa 200 metri si raggiunge l’hotel.

In treno:
La città termale di Levico Terme si trova sulla linea ferroviaria Trento-Valsugana-Venezia. A Trento partono i treni regionali che fermano a Levico Terme. La stazione si trova a circa 1 km dall’hotel.

http://www.hotel-imperial-levico.com/it/

Per maggiori informazioni scrivere a viaggi@veraclasse.it

Stampa