Le opere d’arte e le installazioni più belle della Biennale 2013

Cosa vedere alla 55 edizione della Biennale 2013: le opere d’arte più belle e le installazioni dei Giardini e dell’Arsenale

Stampa

1 giugno – 24 novembre 2013: questo il periodo concesso agli amanti dell’arte per vedere le opere più belle che gli artisti hanno creato per la Biennale 2013 di Venezia. Di nuovo i Giardini e l’Arsenale riempiono la vista con le loro installazioni e progetti: tanti anche quest’anno i partecipanti da tutto il mondo ma sopratutto le nuove leve. La 55 edizione della Biennale di Venezia 2013 mette in mostra anche le opere degli Stati che non avevano mai partecipato fino ad ora come le Maldive, le Bahamas, il Paraguay, la Repubblica del Kosovo, la Costa d’Avorio e tanti altri.

Cosa non perdersi alla Biennale 2013 di Venezia: le opere più interessanti
Lo staff di Veraclasse si è aggirato tra i padiglioni dei Giardini e dell’Arsenale di Venezia, fotografando tutte le opere d’arte e le installazioni più belle di questa edizione. A colpire di più è stato il Padiglione della Russia: piogge di monetine dorate da cui proteggersi con un ombrellino che richiamano il mito di Danae, che viene reinterpretato dall’artista Vadim Zacharov a simboleggiare l’ingordigia e l’influenza corrotta del denaro.
Da non perdere per questa 55 edizione della Biennale di Venezia 2013 anche le figure realistiche realizzate su calchi da Hanson e l’installazione del celeberrimo Walter de Maria.
Nota curiosa: il Padiglione inglese. Un’albanella reale afferra minacciosa una Range Rover. L’opera del britannico Jeremy Deller pare vendicarsi visivamente di un’albanella che sarebbe morta per mano del principe Harry e del suo amico William van Cutsem.

Stampa