Città dal grande fasto storico, purtroppo “annebbiata” dalla vicina Milano, rimane un luogo con monumenti e storia tutta da scoprire.

Stampa

Città della bassa padana sul fiume Ticino, Pavia oggi è un po’ offuscata dal capoluogo milanese, ma ha sul suo territorio moltissimi esempi di architettura e arte di grande pregio storico e artistico.
Molto fiorente in passato, ha una delle università più antiche d’Italia, polo di rilevanza nazionale ancora oggi, ma nella sua scoperta sono altri i tesori da visitare.

 Castello Visconteo

Costruito nella seconda metà del 1300 da Galeazzo II per creare una riserva di caccia sino alla Certosa di Pavia, oggi il parco è esistente solo in parte, mentre nel castello molto ben conservato vi è uno splendido museo, soprattutto la sezione del Risorgimento con una parte dedicata a Giuseppe Garibaldi.

Sempre nel Castello ha sede la Pinacoteca Malaspina con molti quadri di pregio tra cui opere di Hayez, Tiepolo e Correggio.

Ponte Coperto o Ponte Vecchio

Si tratta del ponte che collega il centro storico con la parte più recente della città sulla riva sinistra del fiume Ticino. Anche se quello odierno risale al dopoguerra perché danneggiato dai bombardamenti, venne ricostruito sull’antico disegno del ponte della metà del 1300 (che a sua volta fu costruito su un vecchio ponte romano).

Vi sono cinque arcate e due portali agli estremi con una piccola cappella centrale e tutta la passeggiata è completamente coperta, inutile dire che è una vera originalità.

Il Duomo

Il Duomo di Pavia è la chiesa più imponente della città, di epoca rinascimentale, con un’enorme cupola tra le 5 più grandi in Italia. Sorta sull’unione di due antiche cattedrali gemelle, quella di Santo Stefano e di Santa Maria Maggiore, su un supposto progetto del Bramante che ha alcuni interventi all’interno, ha anche al suo interno diverse opere molto interessanti e di pregio.

Basilica di San Michele Maggiore

Una chiesa di stile romanico come molte altre della città, si discosta però per l’uso della pietra di arenaria molto chiara e bella da vedere ma molto friabile: è comunque una chiesa imponente e di grande rilievo artistico e storico.

Chiesa di San Teodoro

Anche questa chiesa del tardo romanico ma in pietra rossa è un esempio architettonico di grande rilievo, soprattutto per il suo interno e per gli affreschi documentanti Pavia in quegli anni.

Certosa di Pavia

Anche se non nel territorio cittadino, ma poco distante (circa 8 km), questa costruzione è un vero gioiello, include un monastero e il suo santuario. Costruita per volere di Gian Galeazzo Visconti a causa di un voto fatto dalla moglie Caterina Sforza, venne però completata molti anni dopo la morte del principe.

Opera architettonica eccezionale con bassorilievi, dipinti, statue e molti altri dettagli di grande valore, è uno degli esempi migliori e ben conservati di questo tipo di strutture in Italia.

Stampa