Stampa
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

A cavallo delle province di Firenze e Pisa si sviluppa un territorio magico dimenticato per molti anni e che ora, grazie al contributo di imprenditori lungimiranti, sta tornando agli antichi splendori. Il territorio in questione ruota attorno al comune di Castelfalfi, piccolo insediamento dalle origini etrusche collocato in posizione strategica sia dal punto di vista militare sia dal punto di vista geografico, in quanto insiste al di sopra di una vallata che oggi appunto è di proprietà del gruppo tedesco TUI.

L’azienda nel corso degli anni ha investito in maniera importante ma soprattutto lo ha fatto in modo da coniugare l’architettura esistente con le necessità moderne, ricordando sempre l’importanza di uno sviluppo sostenibile e rispettoso dell’ambiente.

Nascono quindi negli anni importanti strutture quali “La Tabaccaia”, antica struttura dedicata all’essicazione del tabacco ed oggi trasformata in un moderno ed accogliente hotel a quattro stelle, oppure “La Rocca”, moderno ristorante che gode della ricchezza e della varietà delle materie prime frutto delle vallate circostanti.
Splendidi vigneti e secolari uliveti creano la base per le verdure che vengono coltivate, ma anche per le carni che possono essere approvvigionate direttamente nell’adiacente riserva di caccia.

Diverse volte in passato ho avuto modo di cenare in questa struttura che ha da sempre sposato la filosofia del km zero non tanto per una questione di moda ma piuttosto per un effettivo rispetto delle tradizioni che tanto sono state rispettate in questo complesso edilizio così ricco di storia.

L’ultima struttura ad essere aperta al pubblico si chiama “Il Castelfalfi – TUI Blue Selection” ed è il primo edificio del segmento di lusso TUI Blue, leader mondiale nei servizi integrati per il turismo e che ha deciso di inaugurare proprio in questa terra così magica una nuova filosofia di accoglienza.
L’hotel, recentemente ultimato, contribuisce quindi ad arricchire l’offerta di Toscana Resort Castelfalfi che oggi quindi – oltre ai ristoranti, alle zone meeting ed eventi, oltre alla tenuta agricola con i suoi prodotti, ai negozi del borgo, all’hotel 4 stelle “La Tabaccaia”, alla riserva di caccia ed alle piscine, può affiancare una struttura lussuosa e moderna ma soprattutto rispettosa dell’ambiente, visto che è stata edificata secondo i principi della bioedilizia, usando materiali tradizionali quali il legno e la pietra.

L’elegante hotel si sviluppa in una posizione oggettivamente molto favorevole e regala una vista spettacolare su tutta la valle. Le 120 camere, di cui 67 Classic, 24 Deluxe, 6 Grand Deluxe, 15 Executive e 8 suites sono impreziosite da arredi caldi e colori accoglienti che richiamano quelli del paesaggio toscano. Gli spazi comuni sono moderni e accoglienti ed il fiore all’occhiello di tutta la struttura è forse “La Via del Sale”, fine dining restaurant che gode di una vista panoramica spettacolare e che propone un’autentica cucina italiana firmata dall’Executive Chef Francesco Ferretti.

C’è poi tutto il mondo che ruota attorno a questo progetto ovvero questa magnifica vallata (che tra poco sarà anche libera della fastidiosa provinciale che la attraversa) ovvero sport all’aria aperta, natura quasi incontaminata ed un posto dove trascorrere qualche giorno in assoluta tranquillità.

Una ricerca casuale con Booking per il weekend centrale del mese di maggio propone un costo di circa €600,00, colazione inclusa per due giorni di pernottamento che oggettivamente mi sembra una cifra più che proporzionata vista l’elevata qualità della struttura, che peraltro gode di un’ottima spa con piscina coperta ed una “zona umida” in grado di farvi ricaricare le batterie in un attimo.

 

Umberto Gatto

Stampa
x