Idee per un week end tra gita e picnic

I week end della bella stagione sono ideali per una gita fuori porta in pieno relax, magari con un bel pranzo in mezzo al verde. E il cestino da picnico Lo prepara lo Chef!

Stampa

Un soleggiato fine settimana è un'ottima occasione per rompere la routine e spostarsi in qualche meraviglioso angolo naturale, dove trovare relax, aria fresca e l'allegria di un momento spensierato come quello del picnic. Un modo semplice e gustoso di trascorrere un pranzo diverso dal solito, in buona compagnia e immersi nella natura, baciati dai primi caldi raggi del sole.
Anche il picnic può essere elegante e di classe, basta seguire i giusti consigli sul luogo ideale per una gita e soprattutto lasciare che i migliori chef ci coccolino con i loro fantastici cestini da pranzo.

Ecco le migliori proposte per vivere un soggiorno all'insegna del classico picnic, preparato però da esperti chef di piccoli e grandi alberghi fra Dolomiti, colline e campagna.

In Alta Badia, nelle Dolomiti, si trova l’Hotel Sassongher di Corvara. L’Hotel è di proprietà della famiglia Pescosta dal 1933 ed è da quella data che viene mantenuto vivo e caloroso lo spirito di ospitalità che la contraddistingue. Dalle camere con pareti in legno chiaro, alle tipiche Stuben dove si consumano i pasti, tutto l’ambiente è curato nei minimi dettagli per offrire un soggiorno in pieno spirito montano. Nel pacchetto proposto dall’hotel spicca la possibilità di un picnic rustico con tipiche wurstel alla griglia sul fuoco campestre, pane, vino e canzoni della montagna, da consumare anche nei vicini Parchi Naturali Puez-Odle e Fanes-Senes-Braies. Al termine della giornata all'aria aperta si può ricaricare le energie nella nuova Wellness & Beauty Spa grazie ai trattamenti a base di elementi naturali locali come gli aghi di pino mugo e l’arnica.

Se alla montagna preferite i dolci declivi della collina, l’antico borgo della Fattoria di Casalbosco nelle colline pistoiesi, tra ettari di uliveti e vigneti, è ciò che fa per voi. Il cestino preparato dallo chef della Fattoria Casalbosco contiene: salamella locale, pecorino del pastore, prosciutto crudo artigianale, schiacciatine, pane fatto in casa, salsina di accompagnamento, frutta di stagione e una crostata casalinga, una bottiglia di vino di Casalbosco, una bottiglia di acqua. Tutto ciò che serve per rilassarsi nel paesaggio che si snoda armoniosamente tra vigne, olivi, cipressi, casali e borghi medievali. Oltretutto è possibile oziare a bordo piscina o visitare le cantine, degustare vino e olio prodotti dalla tenuta, effettuare escursioni, trekking e passeggiate a cavallo nei dintorni.

Anche il picnic può farsi portavoce della cultura dei cibi e dei prodotti del territorio. Il Green Park Resort di Tirrenia propone un picnic “made in Italy” al 100%. All’ombra dei pini secolari del litorale pisano, il menu dello spuntino attinge dalla memoria le ricette e dai piccoli fornitori locali gli ingredienti. Dalla grande cesta di vimini, insieme alle stoviglie, spuntano inaspettati elementi per realizzare semplici giochi di altri tempi, che ci riportano alle scampagnate di quando eravamo piccoli. Un gessetto per disegnare il tracciato della “campana”. Dadi e cartellone per il “gioco dell’oca”. Una bottiglia vuota da far roteare per far schioccare un bacio. Sacchi di juta per saltellare sul prato. Di certo non mancheranno palla e birilli per altri giochi…

E per finire il Mugello, splendida vallata a nord di Firenze immersa nel verde ed attraversata dal fiume Sieve, è la terra di origine della famiglia dei Medici, nome legato ai momenti storici più importanti del Rinascimento fiorentino. Testimonianza della loro presenza sono Villa Demidoff e soprattutto la villa di Cafaggiolo, dove Lorenzo il Magnifico trascorreva lunghi periodi, dove sono disponibili degustazioni, spettacoli rinascimentali e corsi di cucina storica. Il Mugello è anche noto come produttore di prodotti tipici di alta qualità. Lo chef del Demidoff Country Resort, situato a Pratolino, nel cuore del Mugello, vi preparerà un cestino del picnic con prodotti naturali e biologici, per godersi una merenda sul prato del Resort o del Parco di Villa Demidoff.

Stampa