fbpx

Mostre Estate 2010

Stampa

Voglia di arteo Ecco le mostre più interessanti allestite in varie città d’Italia per trascorrere un’estate all’insegna della cultura

Nel mese di giugno si apre la nuova stagione delle mostre e noi di Veraclasse vi segnaliamo quelle assolutamente imperdibili per vivere un’estate al top, anche per quanto riguarda la cultura.
Arte americana 1850-1960. Capolavori dalla Phillips Collection di Washington è il titolo della mostra ospitata nelle sale del Mart di Rovereto fino al 12 settembre 2010.
Questo nuovo appuntamento è rivolto a diffondere una conoscenza più approfondita dell’arte americana in un arco storico, dalla seconda metà dell’800 secolo ai primi sessanta anni del ‘900, ancora poco noto al grande pubblico.

Virtù d’amore. Pittura Nuziale nel Quattrocento Fiorentino
è la mostra di scena a Firenze, presso la Galleria dell’Accademia, e che porta in scena la vita coniugale nel Rinascimento attraverso l’esposizione di oltre 40 pregevoli tavole del Quattrocento provenienti da prestigiosi musei esteri ed italiani.
Protagonisti dei dipinti sono i ruoli nella coppia e in particolare quello femminile in ambito domestico, gli atteggiamenti e la condotta esemplare che si raccomandavano come indispensabili virtù, virtù d’amore, appunto.
Le Meraviglie di Roma antica e moderna è una grande mostra che fino al 31 luglio 2010 sarà allestita nelle sale quattrocentesche al pian terreno di Palazzo Venezia, messe a disposizione dal Soprintendente al Polo Museale Romano, Rossella Vodret; sempre a Roma è visitabile anche La Forma del Rinascimento, mostra incentrata sulla scultura del Rinascimento a Roma, uno dei linguaggi artistici ancora poco frequentati dal grande pubblico e indagato mediante l’attività di tre grandi artisti del periodo: Donatello, Andrea Bregno e Michelangelo.

Tra le esposizioni inaugurali del MAXXI, inaugurato da poco, spicca la collettiva ‘Spazio. Dalle collezioni di arte e architettura del MAXXI’ che ospita circa 70 opere e 10 studi di architettura firmati da maestri tra cui Boetti, Kentridge, Penone, Vezzoli.
Si tratta di un dialogo con progetti pensati appositamente per la mostra da dieci architetti e studi di architettura internazionali che vede in primo piano il tema della fisicità che ci circonda.
Si fa più ricca anche l’offerta turistica per l’estate nell’area archeologica di Pompei.
Dal 1 giugno, infatti, a Pompei aprono stabilmente al pubblico la domus di Giulio Polibio, la prima con visita ‘multisensoriale’, e il cantiere-evento dei Casti Amanti, dove è possibile assistere in diretta al lavoro degli archeologi e dei restauratori.

Per gli amanti della moda e del costume, la Triennale di Milano presenta la mostra Napoleone e l’Impero della moda, una visione a 360° gradi dell’Età Napoleonica attraverso i costumi dell’epoca.
Dal 16 giugno al 12 settembre sarà dunque possibile vivere un viaggio coinvolgente nella quotidianità dell’epoca rivivendo tutti i differenti modi di vestire nell’arco dei giorni e delle stagioni, ai matrimoni, alla maternità, alla nascita e alla morte.
L’Urlo del Silenzio. La natura morta contemporanea tra l’Italia e i Paesi Bassi è il titolo della mostra visitabile dal 11 giungo al 19 settembre 2010 presso le Gallerie dei Gerosolimitani a Perugia.
Con questa mostra il curatore, Rob Smeets, torna a rendere omaggio alla rappresentazione pittorica della natura morta o Still life attraverso le opere di dieci fra i maggiori pittori moderni, cinque italiani e cinque olandesi.
Infine, a Palazzo Reale di Milano ecco Il Chiarismo. Omaggio a De Rocchi. La mostra è curata da Elena Pontiggia e comprende centodieci opere, si divide in due parti: la prima esamina il chiarismo; la seconda un protagonista del movimento, Francesco De Rocchi (Saronno 1902-Milano 1978) ed è la più grande antologica mai dedicata all’artista.

Stampa