fbpx

Itinerario on the road negli Emirati Arabi, viaggiando in Harley Davidson

Stampa

Alla scoperta di questi paesi gioiello, dove il lusso è la norma, ma anche panorami incredibili, dal deserto alle montagne sino al mare

Dubai incarna perfettamente l’idea del paese da “mille e una notte”, ma anche Abu Dhabi ha il fascino della modernità e del lusso e poi gli Emirati Arabi possono riservare altre interessanti sorprese da vedere ed apprezzare sfrecciando in sella ad una Harley Davidson. Un viaggio che vi porta alla scoperta dell’oasi di Al Ain, la penisola di Musandam, il magico Oman, il Fujairah, l’unico emirato affacciato sull’Oceano Indiano e Ras Al Khaiman che è invece sul Golfo Persico.

1° giorno
Arrivo in Dubai, alloggio in hotel e visita libera ad una delle città per contrasti e per lusso, tra le più famose al mondo. Incontro e informazioni con i riferimenti locali.

2° giorno
Dopo la colazione, trasferimento e ritiro alla sede di Eagle River. Viaggiando sulla E-11 e prendendo confidenza con la moto, ci si dirige a sud con meta Abu Dhabi, la capitale degli Emirati Arabi. Il panorama include anche il mare e l’inizio del deserto. Arrivo all’isola Yas su cui è visitabile il Ferrari World, l’unico parco a tema dedicato al marchio del cavallino rampante vicino al modernizzimo circuito automobilistico.

3° giorno
Partenza verso Al Ain, l’osai nel deserto famosa anche per il mercato di dromedari percorrendo la E-22, addentrandoci in questa penisola che lentamente si trasforma in un panorama desertico da ammirare comodamente in sella alla moto. Si transita attraverso piccoli e caratteristici villaggi sino al Green Mubazzarah, un parco con piscina di acqua calda alle pendici della montagna Jabel Hafeet.
Si apre così uno dei percorsi più belli da vivere grazie alle curve scavate nella montagna sino alla vetta da cui ammirare poi il panorama.

4° giorno
Pronti a vivere una nuova giornata si ritorna per una parte verso Al Ain ma con deviazione poi verso Fujeirah tramite la E-80. Si attraverseranno le montagne per raggiungere così l’Oceano Indiano a Dibba Beach e poi raggiunto l’albergo ci sarà modo di rilassarsi con tranquillità.

5°giorno
Superata Dibba e visione esterna della bella moschea si guida sulla E-11 e E-18 sino all’emirato di Ras Al Khaiman rivedendo il mare costeggiando un bellissimo panorama diviso tra montagna e l’acqua del Golfo Persico. Si entra poi in Oman, altro emirato dove le vette si alzano mostrando le rocce a strapiombo nel mare. Arrivo in hotel costruito su di un promontorio sull’acqua.

6° giorno
Dopo il viaggio lungo di ieri, giornata libera con possibilità di escursioni in barca, oppure relax al mare o ancora un piccolo giro in moto.

7° giorno
Rientro con una prima tappa a Ras Al Khaiman, successivamente transito a Sharjah, altro emirato, e direzione Dubai dove si lasceranno le moto per poi pernottare.

8° giorno
Ritorno alle singole destinazioni di partenza o eventuale prolungamento del soggiorno.

Fonte | www.ideeperviaggiare.it

Stampa