Ferretti 881 RPH Raised Pilot House

Stampa

Il cantiere mantiene standard elevati per quanto riguarda caratteristiche tecniche, design e performance di guida

Dal Salone di Genova 2008 novità anche dall’esclusivo pianeta Ferretti.
Infatti, il nuovo Ferretti 881 RPH (Raised Pilot House) rappresenta la versione alternativa del Ferretti 881, ammiraglia della flotta, realizzata dallo Studio Zuccon International Project in collaborazione con l’AYT – Advanced Yacht Technology di Ferretti.
Con questo modello il cantiere intende mantenere la grande qualità costruttiva dello yacht originale al quale è stato aggiunto un mezzo ponte superiore dotato di una postazione di comando che domina il mare, rispettando negli interni le soluzioni innovative introdotte sull’ammiraglia Ferretti Yachts dalla quale deriva. Il risultato è nato da uno sforzo progettuale volto a rendere la conduzione dell’imbarcazione ancora più confortevole, ma anche a consentirne maggiore versatilità di utilizzo: la disposizione della pilot house al piano rialzato è stata progettata infatti per consentire al comandante di accedere alla plancia senza necessariamente attraversare le zone per gli ospiti. Una soluzione che rende il Ferretti 881 RPH ideale per i servizi di charter di alto livello.
Gli interni sono un tripudio di tonalità chiare e raffinate grazie anche alla presenza dell’olmo opaco e di tessuti dalle tinte tenui, che concorrono a rendere il salone luminoso ed elegante. La zona living è caratterizzata da un layout simmetrico, con un doppio divano posto su entrambi i lati, un televisore al plasma da 32 pollici a scomparsa, posto al centro dell’area, che separa il salone dalla zona pranzo attrezzata con un ampio tavolo per otto persone. Posto accanto alla scala di accesso alla pilot house, il tavolo è dotato di un dispositivo che consente di traslare il piano e di offrire due ulteriori sedute.
Tutti gli elementi e gli accessori sono studiati per ottenere il massimo comfort degli ospiti e per rendere, se possibile, ancora più gradevole e rilassante l’ambiente.

Stampa